La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Vite: Malattie E Parassiti

Vite: malattie e parassiti

La vite può essere attaccata da malattie fungine e insetti nocivi. Qui elenchiamo le principali sfide per il mantenimento dei vigneti e delle piantagioni di viti sane.

Prevenzione delle malattie nelle viti

Una delle migliori misure preventive per le malattie è la pulizia degli strumenti, che devono essere sempre puliti e disinfettati.

Evita di potare prima le piante attaccate e poi vai dagli altri. Anche le mani e gli indumenti devono essere sempre puliti quando si pota la piantina. Le piante molto attaccate dovrebbero essere strappate e bruciate per evitare di diffondere la malattia alle piante vicine.

Per l'agricoltura, la raccomandazione dei pesticidi dovrebbe essere guidata da professionisti, che indicheranno quale è il più appropriato.

Marciume secco

Comune nei frutteti meridionali, la putrefazione secca è causata dal fungo Botryodiplodia theobromae. Evitare che la pianta soffra di carenza d'acqua, ma evita anche ristagni.

L'agente patogeno può entrare attraverso le ferite causate dalla sarchiatura vicino al tronco. I baccelli infetti in altre piante sono un fattore importante nella trasmissione della malattia. Esegui lo strumento attraverso il fuoco prima di potare nuova piantina.

Vengono applicati trattamenti a base di fungicidi, il più noto si basa sul solfato di rame. Potare rami malati. Per le ferite fatte sul tronco utilizzare un coltello pulito per raschiare la macchia fino a completa pulizia, applicando lo sciroppo bordalesa nel taglio.

muffa

muffa

Muffa sulla foglia di vite

La peronospora è causata dal patogeno Plasmopara viticola. Il sintomo può verificarsi sulle foglie. Sulla pagina superiore appaiono macchie gialle, che sono traslucide quando si guarda il sole.

Ha un aspetto oleoso e spore bianche appaiono nella parte inferiore della foglia. Quindi si verifica la necrosi della foglia. Nel mazzo si verifica l'essiccazione, l'aspetto del fungo e la caduta dei fiori.

Se attaccano le bacche diventano scure, appassiscono e cadono. Si verifica in luoghi di alta umidità, sopra il 95%, perché l'acqua è la forma attraverso la quale il fungo penetra le foglie attraverso gli stomi.

La modalità di controllo fa parte dell'aerazione dell'ambiente, con la diminuzione della parte fogliare, in modo che l'aria circoli e anche il sole possa concentrarsi meglio. Inoltre, è consigliabile anche una corretta manipolazione dei rami per evitare parti dense.

antracnosi

antracnosi

Uva con antracnosi

L'antracnosi è causata dal fungo Elsinoe ampelina, con l'attacco alle foglie, rami verdi, fiori e frutti.

C'è una formazione di cancri nei rami e le foglie diventano necrosse. Le bacche sono con macchie di forma circolare, bordi grigi e centro scuro, noto come "occhio di uccello".

Affinché la malattia non si stabilizzi, il luogo di coltivazione deve essere ventilato, senza venti freddi e l'uso di piante sane. Nella stagione di riposo prugna e brucia i rami malati. Il controllo chimico più comunemente usato è lo sciroppo solfocalcitrico applicato allo stesso tempo.

Batteri e virus che attaccano le piantagioni di uva

La vite può anche essere attaccata da virus e batteriosi. Mentre attaccano l'intera pianta, i metodi di propagazione per talea possono portare alla proliferazione attaccando l'intero raccolto.

Le uve americane o persino i loro ibridi (Niagara bianco e rosa) sono meno sensibili ai virus che causano l'avvolgimento del foglio. Il sintomo è di ustione, nelle vene principali della foglia.

Nella coltivazione Isabel, la più utilizzata nel sud del paese, si verifica anche la diminuzione della crescita delle piante. Altri sintomi di malattie causate da virus sono tronco con corteccia molto ruvida e gonfiore dei rami, necrosi delle vene e molti altri.
Entrambi hanno una produzione di frutta fortemente influenzata, con pochi germogli.

Corona gioiello

Le batteriosi sono meno comuni nel paese, anche se il gallo della corona che attacca anche altri alberi da frutto oltre alla vite può causare molti danni. Il fiele si trova vicino alla linea del suolo, nelle radici o nei rami, con i tessuti che formano una sorta di nucleo.

Non c'è controllo su questo agente patogeno, è meglio strappare la muta e bruciare.

cancro

Xanthomonas campestres pv viticoltori

Foglia di vite con cancro

Il cancro è causato dal batterico Xanthomonas campestris pv viticola, trasmesso attraverso materiale vegetativo per la propagazione. Si verifica più nella regione della San Francisco River Valley. I sintomi sono macchie di alone giallastro e centro scuro, sparse sulla foglia.

Nei rami, crepe e cancri e nei riccioli crepe e le bacche diventano appassiti.

Il metodo di controllo è l'uso di materiale sano, portainnesto e germogli e talee nella propagazione delle piantine. A livello nazionale, osserva la piantina della vite quando acquisti, evitando di portare a casa piante malate.

nematodi

Melodoygine

Vite attaccata dai nematodi

Sono vermi cilindrici e allungati ma possono anche avere una forma arrotondata (femmine). Di dimensioni variabili vivono in terra e acqua. I nematodi (Melodoygine) possono influenzare notevolmente lo sviluppo e la produzione delle uve.

Le foglie sono clorotiche, di un verde molto chiaro e le radici con fiele. La produttività cala bruscamente. Per controllare, fai molta attenzione quando acquisti piante già confezionate e non a radice nuda, quando potrebbero essere osservate per rilevare il problema.

Innesti resistenti e analisi del terreno in cui verranno coltivate le piantine. Nelle regioni con un clima più freddo, come nel sud, ci sono spesso nematodi nel terreno. Disinfezione da misure come solarizzazione potrebbe essere appropriato

Insetti e altri predatori di uva

Insetti e uccelli cercano di nutrirsi con i grappoli e noi possiamo proteggere la nostra produzione domestica con sacchetti di carta cerata bianca, come anche per pesche, prugne e pere.

I frutti si sviluppano bene senza problemi e saranno protetti. Nelle regioni di sole intenso e caldo è anche interessante proteggere la carta, evitando i danni del sole bruciando le bacche.

Perla terrestre

Eurhizococcus brasiliensis

Perle-la-terra

Nel terreno ci può essere un insetto molto dannoso, il cocciniglia conosciuta come la perla (Eurhizococcus brasiliensis), che succhia la linfa dalle radici, provocando l'avvizzimento della pianta.
Per controllare, analizzare il terreno, fare le correzioni e le concimazioni raccomandate, l'uso di innesti resistenti e piantine sane, acquisite con la radice nuda.

Il grosso problema con questa cocciniglia è che attacca altre piante, chiamate piante ospiti, come zucche, lattuga, pere, arachidi, carote e patate dolci e patate, così come altre.

L'impianto nell'area dove venivano coltivate le piante e anche le erbe invasive potevano favorire lo sviluppo e la proliferazione del parassita.

cocciniglie

Un'altra piaga sono le cocciniglie che attaccano la parte aerea della pianta, succhiano le foglie estraendone la linfa. Provocano rifiuti e tossicità introducendo i loro enzimi digestivi.

L'essudazione della linfa fornisce l'aspetto della fumagina, un fungo opportunistico comune ad altre piante da frutto e anche ornamentale.

Alcuni dei cocciniglia: pastinaca (Parthenolecacanim persicae), cocciniglia di cotone (Icerya schrottki) e la cocciniglia del gambo (Hemmiberlesia lataniae). Il controllo può essere fatto con la sulfocalcica, applicata nel periodo di riposo della vite.

fillossera

Un altro problema con gli insetti è l'incidenza della fillossera, (Daktulosphaira vitifoliae), che aspira le foglie. Si manifesta principalmente in cultivar sensibili e piantine con i piedi aperti, cioè dal seme.

Il controllo è difficile e il più efficiente è ancora l'uso di piante resistenti.

Acaro bianco e acaro delle tane

olyphagotarsonemus latus

Azione dell'acaro bianco sulla vite

L'acaro bianco (Polyphagotarsonemus latus) e l'acaro tigrato (Tetranychus urticae) attaccano le nuove foglie e causano l'accorciamento dei nuovi rami, causando gravi danni.

Evita di usare la copertura vegetale sotto il traliccio, mentre gli insetti migrano verso la vite.

Mosca di frutta

La mosca della frutta (Anastrepha fraterculus) attacca principalmente l'uva per il consumo naturale, noto come uva da tavola.

Il controllo più noto è l'uso di trappole contenenti un tipo di miscela fatta con melassa e insetticida specifico posto sul bordo del traliccio.

Api e vespe

Articoli in questa serie

  • Coltivazione di piantine e viti domestiche
  • Come potare - Potare e guidare la vite
  • Vite - Malattie e parassiti

Le api e le vespe amano il succo delle bacche. Le vespe possono rompere il film di bacche e succhiare il succo. Ciò che trabocca attrae le api.

Come stanno insetti considerati benefici, il miglior controllo è rendere disponibili una o più piante di miele, che forniscono il cibo di cui hanno bisogno.

Editoriale Video: Come difendere la vite di peronospora e oidio


Menu