La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

African Violet: Come Prendersi Cura Di E Blossom

African Violet: come prendersi cura di e Blossom

La viola africana ha il nome botanico di Saintpaulia ionantha e appartiene alla stessa famiglia di belle gloxines (Sinningia speciosa). Impariamo come prenderci cura delle viole e tenerle sempre belle e fiorite.

Come prendersi cura di Violet in Bloom

violette africane

Di solito riceviamo o acquistiamo vasi di viole tutti fioriti.
Quando i fiori cominciano ad appassire, aspettate che diventino più secchi, segno che tutta l'acqua e i nutrienti in essa contenuti sono passati nel corpo della pianta.

Tagliare con le forbici pulite in alcool. Anche le foglie che iniziano a ingiallire o seccare possono essere rimosse in questo modo. Cambia il viola in un piatto più grande.

Quando acquistiamo o riceviamo violette africane, è quasi sempre in quei piccoli contenitori di plastica. Il substrato utilizzato è una miscela molto leggera, poiché la fertirrigazione viene utilizzata nei vivai.

Le violette vengono commercializzate tutte in fioritura, il risultato della giusta quantità di fertilizzante. Dopo che la fioritura è finita, ci sono ancora alcuni elementi trattenuti nel substrato.
La pianta sopravvive con il minimo che ha e l'acqua e la fotosintesi che produce.

Possiamo continuare la sostituzione del fertilizzante in forma liquida o cambiare la piantina, con un nuovo substrato.

Trasferisci la tua piantina viola in un vaso a bocca larga, profondo 20 cm, per posizionare un buon substrato che permetta radici più profonde rispetto ai vasi che provengono dai vivai.

Miglior substrato per viola

Il substrato migliore deve avere un buon contenuto di nutrienti, con un indice di acidità vicino a pH 7,0, che è neutro. Una buona miscela è l'humus di lombrico con composto organico ben particolato, e può aggiungere sabbia grossa, nella proporzione di 2: 2: 1.

Il miglior composto è quello di materiali a consistenza spessa, come foglie, pezzi sottili di rami, in quanto aiutano l'aerazione all'interno della nave, essenziale per la muta.

Un'altra opzione è il compost organico con vermiculite e sabbia nella stessa proporzione.

Coltivazione di Viole nel giardino o nell'area esterna

violette africane

Tutti sanno che le violette africane possono essere coltivate in interni ben illuminati, ma anche in giardino, che possono sorprendere tutti.

Sotto gli alberi, ad esempio, si può avere una buona illuminazione senza luce solare diretta, basta posizionare porzioni di substrato, piantare e apprezzare il risultato.

Non è molto comune e delizierà coloro che apprezzano queste piante. Anche in vasi sospesi sotto i tronchi, quando l'illuminazione è più diffusa, ma ha ancora una buona chiarezza per la coltivazione della viola.

Parassiti comuni nelle viole coltivate all'estero

Una cura importante è la costante vigilanza con i sintomi che denunciano l'aspetto delle piaghe, come le formiche che portano la cocciniglia e con le lumache.

Spesso nella crescita in parassiti all'aperto come lumache appaiono spesso, mangiando le foglie. Se mettete qualche cucchiaio di caffè secco usato sul substrato, saranno spaventati.

Un'altra piaga che può sorgere è la cocciniglia, in particolare la cocciniglia di semi di cotone, che assomiglia a un batuffolo di cotone. Spruzzare olio di neem o utilizzare il tè di alamanda. (Collegare i tè delle piante per minimizzare i problemi delle piante da giardino e delle pentole_nov15).

Le viole chiedono poca acqua

violette africane

L'acqua è un altro fattore che deve sempre essere presente, il suo eccesso può far marcire il collo della piantina, lasciando i gambi con un aspetto umido e trasparente.
La sua mancanza appassirà la pianta, indebolendola e potrebbe portare alla sua fine.

Prova il terreno con le dita, come fa anche per le piantine in vaso e non bagnare le foglie.
Se nella tua regione ci sono molte piogge e molto freddo in inverno non sarà consigliabile coltivare le viole all'estero durante questa stagione.

Come fertilizzare le viole

I fertilizzanti possono essere fatti liquidi, con la formulazione NPK granulare 4-14-08, diluendo un cucchiaio da tavola a 2 litri di acqua.

Il giorno prima, lasciare il substrato bagnato con l'irrigazione a temperatura ambiente. Il fertilizzante sciolto in questo modo raggiungerà più facilmente le radici della piantina.

Ci sono anche fertilizzanti fogliari del mercato dei fiori che vengono pronti sotto forma di spray per la spruzzatura. Scegliere uno con formulazione di numerazione molto bassa, come N 0,06%, P 0,04% e K 0,04%.

Spruzzi ogni 15 giorni con un flusso sottile e leggero sopra il fogliame che dovrebbe essere all'ombra. Il risultato apparirà presto e il fascino con la pianta in fiore compenserà tutta la cura e l'affetto che aveva nei suoi confronti.

Editoriale Video: DIY Room Decor! 10 DIY Room Decorating Ideas for Teenagers (DIY Wall Decor, Pillows, etc.)


Menu