La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Vitamine E Il Corpo, L'Eccesso Di Vitamine!

Vitamine e il corpo, l'eccesso di vitamine!

Eccesso di vitamina A

L'eccesso di vitamina A può essere tossico se assunto come dose singola (intossicazione acuta) o per un periodo prolungato (intossicazione cronica).

Alcuni esploratori nella regione artica hanno sperimentato sonnolenza, irritabilità, mal di testa e vomito in poche ore dal consumo di orsi polari o di foche, entrambi ricchi di vitamina A.

Le compresse contenenti 2 volte il QDR di vitamina A, vendute allo scopo di prevenire e curare determinate malattie della pelle, hanno occasionalmente causato sintomi simili, anche se assunte come prescritto.

Nei bambini più grandi e negli adulti, l'intossicazione cronica di solito si verifica a causa del consumo di grandi dosi (10 volte il QRD) per mesi.

Nei neonati, l'intossicazione può verificarsi in poche settimane.
I sintomi iniziali di intossicazione cronica sono capelli radi e ruvidi, sopracciglia parziali, screpolature delle labbra e pelle secca e ruvida.

Grave mal di testa, ipertensione intracranica e debolezza generalizzata sono manifestazioni tardive.

Escrescenze ossee e dolori articolari sono comuni, specialmente nei bambini.

Il fegato e la milza possono aumentare di dimensioni.

Quando una donna assume isotretinoina (un derivato della vitamina A usato per trattare i problemi della pelle) durante la gravidanza, il bambino può presentare difetti alla nascita.

La diagnosi di intossicazione da vitamina A si basa sui sintomi e sulla concentrazione anormalmente elevata di vitamina A nel sangue. I sintomi scompaiono 4 settimane dopo l'interruzione dell'assunzione di vitamina A.
Il beta-carotene, presente nelle verdure (ad esempio le carote), viene lentamente convertito in vitamina A nel corpo e può essere consumato in grandi quantità senza provocare intossicazione.
L'unico effetto collaterale osservato è la comparsa di un tono giallo scuro (carotenosi) sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi.

Eccesso di vitamina D

Consumare una dose 10 volte superiore alla QDR della vitamina D per diversi mesi può causare intossicazione, portando ad un aumento della concentrazione di calcio nel sangue.

I sintomi iniziali dell'avvelenamento da vitamina D sono l'inappetenza, la nausea e il vomito, che sono accompagnati da sete eccessiva, aumento della minzione, debolezza, nervosismo e pressione alta.
Il calcio può essere depositato in tutto il corpo, specialmente nei reni, dove può causare danni permanenti.
La funzione renale diventa deficitaria, portando al passaggio delle proteine ​​nelle urine.
C'è anche un aumento della concentrazione di urea (un prodotto di degradazione metabolica) nel sangue.

Il trattamento consiste nel fermare l'uso di integratori di vitamina D e stabilire una dieta a basso contenuto di calcio per ridurre gli effetti dell'elevata concentrazione di calcio nell'organismo.
Il medico può prescrivere corticosteroidi, per ridurre il rischio di danni ai tessuti e cloruro di ammonio, per mantenere l'urina acida, riducendo il rischio di calcoli di calcio.


Vitamine e il corpo, l'eccesso di vitamine!: intossicazione

Eccesso di vitamina E

Alte dosi di vitamina E, che possono essere somministrate ai neonati pretermine per ridurre il rischio di retinopatia, non sembrano produrre effetti avversi significativi.

Negli adulti, alte dosi producono pochissimi effetti avversi, tranne che per l'aumento del fabbisogno di vitamina K, che può causare emorragie in individui che usano farmaci anticoagulanti.

Eccesso di niacina

La niacina (ma non la niacinamide) in dosi superiori a 200 volte la QDR è prescritta per controllare l'alta concentrazione di grassi (lipidi) nel sangue. Queste dosi possono causare gravi arrossamenti, prurito, danni al fegato, disturbi della pelle, gotta, ulcere e ridotta tolleranza al glucosio.

Eccesso di vitamina B6

La somministrazione di alte dosi di vitamina B6 (da 500 a 3000 volte il QDR) prescritte per il trattamento della sindrome del tunnel carpale o della tensione premestruale può danneggiare gravemente i nervi, distruggendo parte del midollo spinale, rendendo difficile l'ambulazione.
Il recupero da questa condizione è lento e alcune difficoltà di deambulazione possono persistere permanentemente dopo l'interruzione dell'uso di supplementi di vitamina B6.

Eccesso di acido folico

In determinate condizioni, l'acido folico può essere tossico.
A dosi di 100 volte di QDR, può aumentare la frequenza delle convulsioni in individui epilettici e può peggiorare il danno neurologico in individui con carenza di vitamina B12.

Eccesso di vitamina C

Alte dosi di vitamina C (da 500 a 10.000 milligrammi) sono state raccomandate da alcuni per prevenire il comune raffreddore, schizofrenia, cancro, ipercolesterolemia e aterosclerosi. Tuttavia, queste raccomandazioni hanno poche o nessuna base scientifica.

Dosi superiori a 1.000 milligrammi al giorno causano diarrea, litiasi renale (in soggetti sensibili) e cambiamenti nel ciclo mestruale.
Alcuni individui che interrompono bruscamente l'assunzione di dosi elevate hanno un rimbalzo dello scorbuto.

Vitamine e il corpo, l'eccesso di vitamine!: vitamine

fonte: Manuale Merck

Editoriale Video: 7 Nemici delle VITAMINE.


Menu