La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Acque Grigie E Nere, Come Godersi Il Giardino!

Acque grigie e nere, come godersi il giardino!


Acque grigie e nere, per il tuo giardino!

Riutilizzo di acqua non trattata

Il riciclaggio dell'acqua è una pratica utilizzata e significa l'uso dell'acqua senza alcun tipo di trattamento, proveniente direttamente dalla cattura per l'uso in varie situazioni.
Alcuni di essi: uso di acqua nei parchi, nei cimiteri, nelle cinture verdi, solo per scopi paesaggistici.

Le acque non trattate sono anche utilizzate nell'irrigazione delle piante foraggere per nutrire il bestiame, nella produzione di cereali come riso, grano e orzo e nella produzione di piante ornamentali.

L'industria usa spesso queste acque non trattate per il raffreddamento delle caldaie, catturando direttamente dai corsi d'acqua; estinguere gli incendi, lavare i bagni, lavare i veicoli, come le flotte di autobus e camion, lavare le strade.
Anche per mantenere le paludi e le zone umide necessarie alla fauna selvatica di uccelli e altri animali nelle riserve.

L'industria delle costruzioni utilizza anche acqua non trattata per la preparazione del calcestruzzo e il lavaggio dei veicoli di trasporto della stessa.

Acque grigie e nere - Vantaggi nel riutilizzo dell'acqua

Giardini d'acqua grigi e neri

Ci sono diversi vantaggi nel riutilizzo dell'acqua.
Dovrebbe essere ben orientato al fine di beneficiare anche l'ambiente del luogo, in quanto fornisce il controllo dell'inquinamento, gli scarichi di vario tipo, compreso il riciclaggio di acqua dalle acque reflue, riducendo così l'impatto sulle acque dei corsi d'acqua.

Anche con il riutilizzo delle acque la domanda di acque sotterranee acquifere tende a diminuire, preservando così l'acqua pulita per altri usi.
Le regioni in cui l'acqua piovana è più scarsa o stagionale sono quindi avvantaggiate.

Tuttavia, dobbiamo tener conto del fatto che l'uso di queste acque non trattate ha diverse esigenze di gestione con tecniche adeguate per ridurre il rischio di contaminazione.

Non rinunciare all'acqua potabile nei giardini

Acqua potabile del giardino d'acqua delle acque grigie e nere

In una proprietà l'acqua potabile viene fornita dalle aziende municipali di approvvigionamento idrico.

L'acqua potabile ha diverse qualità che la rendono adatta al consumo umano nelle varie funzioni necessarie, come la pulizia, la preparazione del cibo, l'igiene personale, ecc.
Non dovrebbe avere alcun sapore o odore e il suo pH dovrebbe essere neutro.
Né dovrebbe avere impurità o organismi nocivi per la salute.

Per innaffiare il giardino dobbiamo usare la stessa acqua usata per bere, poiché l'acqua contaminata renderà anche il cibo inadatto al consumo, mettendo a rischio la salute di tutti.

Sostenibilità e riutilizzo di acque reflue o acque grigie

acqua grigia

Le acque reflue, chiamate anche acque grigie, provengono dal lavaggio dei vestiti, dal lavello della cucina, dalla doccia e dai lavandini del bagno.

Nel caso del lavello della cucina, queste acque contengono residui organici, saponi, oli, grassi, pesticidi agricoli, fertilizzanti chimici e organici, inquinamento da trasporto e movimentazione e, nel peggiore dei casi, patogeni potenzialmente letali come virus fecali e coliformi

L'acqua della doccia, del lavandino e del serbatoio o della lavatrice contiene anche olii fecali, saponi e coliformi e può seriamente influire sulla salute se queste acque vengono utilizzate senza un adeguato filtraggio e pulizia.

La contaminazione delle piante e del suolo sarà inevitabile senza un'adeguata pulizia.

L'acqua grigia può, dopo purificazione e filtrazione, essere utilizzata per piante ornamentali, senza problemi.

Acqua grigia: dal riutilizzo di lavandini e docce

Le acque grigie e nere affondano

Le cosiddette acque grigie sono acque usate per lavare vestiti, lavandini e docce.

Hanno una contaminazione di coliformi fecali (vasche e docce) e possono contenere tracce di veleno, fertilizzanti chimici e organici dalla cucina (lavello) e sapone (lavandini, vasche e docce).

Il suo utilizzo è possibile a condizione che venga effettuata una decontaminazione e un filtraggio.

Non più per uso umano, ma per lavare iarde, automobili, muri.

Acqua grigia per il giardino?

orto

È controverso perché i lavelli da cucina contengono sale e oli, che possono inibire la crescita e persino uccidere le piante ei microrganismi del suolo responsabili della formazione di sostanza organica.

Nel tempo non ci saranno ulteriori scomposizioni e il terreno sarà compromesso. Il suo uso nel suolo può contaminare lo stesso fino a che non puoi produrre altro.

Una goccia d'olio contamina quasi 1000 litri d'acqua e anche se il terreno è un buon filtro, ci sarà la contaminazione della falda freatica per percolazione.

Acque reflue: dal riutilizzo delle acque reflue

Altre acque che vengono considerate sono le acque nere,
di vasi sanitari, che contengono coliformi fecali e massa organica.

Richiede una grande quantità di filtri e trattamenti per renderlo adatto alla pulizia
pavimenti, ecc., ma mai più per il consumo umano.

Come fare un filtro per l'acqua grigio per l'uso in giardino

Filtro cisterna per acque grigie e nere

Per utilizzare l'acqua grigia scartata nella rete fognaria, questa acqua deve essere convogliata verso successivi serbatoi.
Questi devono essere dotati di materiali che aiutano a filtrare e conservare gli elementi sospesi per poter essere riutilizzati.

In generale, vengono utilizzati da uno a tre serbatoi in sequenza collegati da tubi.

- 1° serbatoio del filtro dell'acqua:

Il primo riceve il carico d'acqua non trattato.

Riempire con vari tipi di materiali come ghiaia, sabbia, terra, lolla di riso che servirà come filtro primario.

Puoi avere piante perenni di vario tipo che inizieranno il processo di pulizia dell'acqua e impediranno il deflusso degli odori.
Le sue foglie di radice filtrano ammoniaca e nitrato e ospitano migliaia di batteri responsabili della decomposizione della materia organica.

Tra questo contenitore e quello successivo potrebbe esserci una scatola di pulizia periodica con materiale filtrante, molto usata negli stagni, come spugne a maglie aperte e chiuse, lana acrilica e carbone attivo.

grigio serbatoio-acqua-

- 2º serbatoio di filtrazione dell'acqua:

Il secondo serbatoio è chiuso e in esso agiranno i batteri anaerobici, vale a dire i microrganismi che agiscono senza la presenza di ossigeno e fanno la decomposizione di parte della materia organica.

È collegato direttamente al terzo serbatoio.

- 3º serbatoio di filtrazione dell'acqua:

phytorestauracao

Il terzo serbatoio è una specie di stagno, dove ci saranno piante, sabbia e rocce.

In esso è presente l'ossigeno e le piante sommerse e galleggianti così come quelle ancorate svolgono il loro ruolo di pulizia e purificazione.

Alla fine di questo serbatoio ci può essere un lavandino con un pendio ripido e terreno permeabile dotato di una grande quantità di sabbia in cui l'acqua si percolerà al suolo, scomparendo.

- 4º serbatoio di filtrazione dell'acqua:

Tuttavia, potrebbe esserci ancora un quarto serbatoio, con un'entrata dotata di un filtro per impedire il particolato dalle radici e dalle foglie dello stagno.

acqua-filtrazione

L'acqua in questo serbatoio può ricevere pellet di cloro, che vengono utilizzati per le piscine e si ritiene che questa acqua sia potabile.

Sarà sempre utile analizzare, vedere se ha davvero questa caratteristica e può quindi essere riutilizzato per la pulizia di pavimenti, facciate, automobili, ecc.

Gli orti biologici sono un bene prezioso

orto

L'uso di acqua pubblica, fontane e acqua piovana è possibile e fattibile a costi variabili a seconda del tipo.

Guarda attentamente come usare e farlo correttamente in modo da non danneggiare la tua salute o l'ambiente.

Editoriale Video: Nausicaa - Le Rocce (1/6) da Ulisse di Joyce con sottotitoli


Menu