La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Qual √ą L'Ipotensione Ortostatica?

Qual è l'ipotensione ortostatica?

L'ipotensione ortostatica è il calo eccessivo della pressione sanguigna quando la persona è in piedi, con conseguente diminuzione del flusso sanguigno al cervello e svenimento.

L'ipotensione ortostatica non è una malattia specifica, ma un'incapacità di regolare rapidamente la pressione sanguigna. Ha diverse cause.

Quando il soggetto assume bruscamente la posizione, la forza di gravità fa sì che una quantità di sangue si accumuli nelle vene degli arti inferiori e nella parte inferiore del corpo.

L'accumulo riduce discretamente il volume di sangue che ritorna al cuore e anche il volume di sangue pompato dal cuore.
Di conseguenza, si verifica un calo della pressione sanguigna.
Il corpo risponde immediatamente: il cuore batte pi√Ļ velocemente e le sue contrazioni diventano pi√Ļ forti.
I vasi sanguigni si contraggono e, di conseguenza, si riduce la loro capacità.

Se queste risposte compensatorie non si verificano o sono lente, l'individuo sperimenterà ipotensione ortostatica.

Quasi tutti gli episodi di ipotensione ortostatica si verificano come effetto collaterale di alcuni farmaci, in particolare quelli somministrati nel trattamento di problemi cardiovascolari e, pi√Ļ in particolare, negli anziani.
Ad esempio, i diuretici, particolarmente potenti e somministrati in dosi elevate, possono ridurre il volume del sangue promuovendo l'eliminazione del fluido dal corpo e, di conseguenza, abbassando la pressione sanguigna.

Farmaci vasodilatatori - come i nitrati, i bloccanti dei canali del calcio e gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina - aumentano la capacità dei vasi, riducendo anche la pressione sanguigna.

Il volume del sangue può essere ridotto da sanguinamento o eccessiva perdita di liquidi a causa di gravi episodi di vomito, diarrea, sudorazione, diabete non trattato o malattia di Addison.

I sensori nelle arterie, che scatenano risposte compensatorie, possono essere compromessi da alcuni farmaci, come barbiturici, alcol e farmaci usati per trattare l'ipertensione e la depressione.

Malattie che danneggiano i nervi che controllano il diametro dei vasi sanguigni possono anche causare ipotensione ortostatica.
Questa lesione è una complicanza comune nel diabete, nell'amiloidosi e nelle lesioni del midollo spinale.

Sintomi e diagnosi

Quasi tutti gli individui con ipotensione ortostatica sperimentano alcuni episodi di svenimento, vertigini, vertigini, confusione o offuscamento della vista quando si spostano dalla posizione orizzontale a quella in piedi o quando si è in piedi dopo un lungo periodo in posizione seduta.

Fatica, esercizio fisico, uso di alcol o un pasto pesante possono aggravare i sintomi.

Una marcata diminuzione del flusso sanguigno cerebrale può portare a svenimenti e persino convulsioni.

Quando si manifestano questi sintomi, il medico può diagnosticare ipotensione ortostatica.
La diagnosi può essere confermata se la pressione del sangue diminuisce significativamente quando il soggetto si alza e torna alla normalità quando si sdraia. Il medico dovrebbe quindi indagare sulla causa dell'ipotensione ortostatica del paziente.

- Prognosi e trattamento

Un soggetto diabetico con ipertensione può avere una prognosi peggiore se lui o lei ha anche ipotensione ortostatica. Quando la causa dell'ipotensione ortostatica è un volume di sangue basso, un farmaco specifico o un dosaggio, il problema può essere corretto rapidamente.

Quando la causa dell'ipotensione ortostatica non può essere trattata, i sintomi possono generalmente essere ridotti o eliminati.
Le persone sensibili non devono sedere o stare in piedi rapidamente, né devono rimanere in piedi e immobili per lunghi periodi.
Se l'ipotensione origina dall'accumulo di sangue negli arti inferiori, possono essere utili calze elastiche appropriate.

Quando l'ipotensione ortostatica è dovuta a riposo a letto prolungato, il soggetto può migliorare la condizione rimanendo in posizione seduta durante periodi gradualmente aumentati.

L'efedrina o la fenilefrina possono aiutare a prevenire la caduta della pressione arteriosa.
Il volume del sangue può anche essere aumentato aumentando l'assunzione di sale e, se necessario, somministrando ormoni di ritenzione salina, come il fludrocortisone.

Frequentemente, alle persone che non hanno insufficienza cardiaca o ipertensione viene chiesto di aumentare la quantità di sale nel loro cibo o di consumare compresse di sale.
Le persone anziane con ipotensione ortostatica dovrebbero bere molti liquidi e poco o niente alcool.

A causa della ritenzione di sale e acqua, si può rapidamente guadagnare da 1,5 a 2,5 libbre e un'alta dieta salina può portare a insufficienza cardiaca, soprattutto negli anziani.
Se queste misure non sono efficaci, altri farmaci - come propranololo, diidroergotamina, indometacina e metoclopramide - possono aiutare ad alleviare l'ipotensione ortostatica, ma con un rischio significativo di effetti avversi.

Editoriale Video: Disfunzione Autonomica e Ipotensione Ortostatica

ÔĽŅ
Menu