La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Il Vento E Le Piante

Giorni fa, l'uragano Irene, una tempesta di categoria 3 sulla scala Saffir-Simpson, passò oltre le Bahamas a 185 km / h, distruggendo case e provocando una serie di altri danni

Il vento e le piante: sono

L'arcipelago delle Bahamas si estende dalla costa della Florida al nord di Cuba e Haiti. Ci sono 22 isole abitate, 700 senza anima umana e altre 2000 piccole isolette che compongono questa parte occidentale dell'Atlantico. Con il clima tropicale, le piogge costanti soprattutto in estate e in autunno ed esposte tra luglio e novembre a queste violente tempeste associate a giornate di forte sole, la regione è piena di foreste pluviali e rare orchidee.

Ci sono solo due corsi d'acqua dolce attraverso l'arcipelago, situato sull'isola di Andros, e molte lagune poco profonde tra gli isolotti e le rive sabbiose. L'elevata evaporazione favorita dalle temperature che non scendono mai sotto i 21° C e il terreno salmastra delle mangrovie costiere e delle savane nell'entroterra hanno prodotto una vegetazione molto particolare che, abituata da secoli a questo clima tempestoso, reagisce bene ai venti ciclonici associati a un sacco di acqua.

Il vento e le piante: delle


Calopogon tuberosus

Il vento e le piante: delle


Sabal palmetto

Ma ciò che attira l'attenzione è che, nonostante la forza dei temporali e delle piogge che generano venti intensi che possono occasionalmente superare i 300 km / h, la vegetazione si riprende e continua esuberante. Ciò è dovuto al fatto che la flora locale non "resiste" alle tempeste, ma ha bisogno che sopravvivano. Dico questo perché mi chiedono spesso di pentole che resistono al vento e io rispondo sempre che non esistono, ma ci sono quelli che sono abituati a questi fenomeni non possono vivere senza di loro. Ad esempio, nelle Bahamas Clusia rosea e il Coccoloba pubescens approfitta delle brezze marittime grazie alle sue foglie coriacee e lucenti. il guayacan Officinae è un altro albero interessante che cresce lentamente, fornendo legno duro e bellissimi fiori blu. Tra le orchidee spicca il calopogon tuberosus, con fiori rosa che, curiosamente, non producono nettare e, dopo aver attirato gli impollinatori, li catturano per alcuni minuti per liberarsi di toccare le parti riproduttive del fiore, soddisfacendo così il processo riproduttivo.

Il vento e le piante: Bahamas

Le bougaivilleas, gli hibiscos e le alamandas fanno parte del paesaggio e vengono coltivate per il cibo: sapotis, arance, avocado, ananas, melograni, lime e papaia. Tuttavia, ciò che contraddistingue le Bahamas sono le sue palme, come il Coccothrinax Argentana, con 8-10 metri; il Sabal palma nana, con doppia altezza; il Thrinax radiata, utilizzato per la confezione di cappelli; il Leucothrinax morrisii, più piccolo di quelli precedenti; tutti vestiti di palme e abituati ai terreni salini, così come gli alberi di cocco con foglie pennate, sempre agitati dal vento e spesso inclini a salutare la natura, a volte impetuosa ma saggia, poiché non punisce mai la sua flora ma la tiene sveglia.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: Colibrì


Menu