La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Le Parole Più Ripetute In Elettricità... T

Le parole più ripetute in elettricità... T

- Tariffa convenzionale - Gruppo
Struttura caratterizzata dall'applicazione delle tariffe di consumo di energia elettrica e / o della domanda di energia indipendentemente dalle ore di utilizzo del giorno e dei periodi dell'anno.

- Tariffa energetica
È il prezzo dell'energia elettrica espressa in funzione del kWh consumato e / o della domanda di energia attiva che cade su un'unità di consumo.

- Tasso di energia Binômia - Gruppo
Insieme di tariffe di fornitura consistenti in prezzi applicabili al consumo di energia elettrica attiva e alla domanda fatturabile.

- Monómia Energy Rate - Group
Insieme di tariffe di fornitura di energia elettrica costituite da prezzi applicabili esclusivamente al consumo di energia elettrica attiva.

- Tasso di trabocco
Tasso applicabile sulla differenza positiva tra la domanda misurata e quella contrattata, quando supera i limiti stabiliti.

- Blue Horo-Seasonal Rate - Group
Modalità strutturata per l'applicazione di tariffe differenziate del consumo di energia elettrica in base alle ore di utilizzo del giorno e dei periodi dell'anno, nonché a tassi differenziati di domanda di energia in base alle ore di punta (giorni lavorativi) e fuori picco (qualsiasi giorno).

- Horo-Seasonal Rate Green - Group
Modalità strutturata per l'applicazione di tassi di consumo di energia elettrica differenziati in base all'ora del giorno e ai periodi dell'anno, nonché a un singolo tasso di domanda di energia.

- Temperatura ambiente
Temperatura dell'aria o altro mezzo nel quale si intende installare un componente dell'installazione elettrica.

- Temperatura di lavoro
È un intervallo di temperature termiche in cui un dispositivo elettrico può funzionare mantenendo le sue caratteristiche funzionali. Quando superano i limiti stabiliti dal produttore, saranno compromessi: i circuiti elettrici; funzionalità e integrità del prodotto stesso.

- Tensione di lavoro
Valore di tensione a cui i contatti sono soggetti quando viene fornita una qualsiasi apparecchiatura elettrica alla tensione nominale, in uso normale o probabile guasto di alcuni dei suoi componenti. L'intervallo limite di variazione di tensione accettabile è solitamente nell'ordine di +/- 10%, in modo da non compromettere l'integrità di un'apparecchiatura elettrica.

- Tensione elettrica
Unità di grandezza scalare che determina la differenza di potenziale tra due punti. La normale tensione elettrica è ideale in un circuito per mantenere l'integrità del funzionamento delle varie apparecchiature elettriche. A causa del verificarsi di fluttuazioni di tensione, tutte le apparecchiature sono interessate causando difetti e / o bruciature premature. Il contatto con i conduttori collegati alla rete senza isolamento e di tensioni diverse provoca cortocircuiti. Unità di misura Volt, simbolo V.

- Tensione nominale
Tensione assegnata a un apparecchio dal suo produttore e utilizzata come riferimento per la progettazione, il funzionamento e l'esecuzione delle prove di laboratorio.

- Tensione di distribuzione primaria
Tensione disponibile nell'impianto elettrico dell'utenza con valori standard superiori a 2300V.

- Tensione di distribuzione secondaria
Tensione disponibile nell'impianto elettrico del concessionario con valori inferiori a 2300V.

- Terminale
Parte conduttiva di un dispositivo elettrico con cui è collegato un conduttore corrispondente a un circuito elettrico esterno.

- Termostato
Dispositivo per attivazione tramite sensibilità termica, potendo accendersi, spegnere varie apparecchiature o regolarne il funzionamento a temperatura.

- Terra
Massa conduttiva della terra il cui potenziale elettrico, in qualsiasi punto, è convenzionalmente considerato uguale a zero.

- Trasformatore
Apparecchiature elettriche statiche che, per induzione elettromagnetica, trasformano la tensione alternata e la corrente tra due o più avvolgimenti senza cambiare frequenza. Esempio: i trasformatori per lampade alogene da 12V sono di tipo "down" perché la tensione dell'avvolgimento primario (127 V o 220 V) è superiore a quella dell'avvolgimento secondario (12V).

- Trasformatore elettronico
Concetto più moderno di dispositivi di illuminazione per lampade a bassa tensione come lampade alogene a 12V e lampade dicroiche. Fondamentalmente composto da componenti elettronici: diodo; resistenze; filtri e altro Principali vantaggi: sono silenziosi; perché è funzionalmente in alta frequenza; più compatto; più leggero; emettere meno calore nell'ambiente; consumare meno energia e avere una vita più lunga.

Editoriale Video: Che cos'è il peccato originale?


Menu